Ostetricia

Sia che la gravidanza sia stata programmata sia che si tratti di un evento casuale, la gestazione di un cane o di un gatto deve essere gestita in modo responsabile e consapevole, come se si trattasse di una donna, fin dal momento dell'accoppiamento.

Il proprietario deve annotare il giorno dell'accoppiamento se ne è a conoscenza, la gravidanza dura circa 60-63 giorni sia nel cane che nel gatto ma esistono delle possibili variazioni come del resto accade nell'uomo.

La gravidanza non deve essere vissuta con ansia, ma esistono degli step che si devono attuare per garantire la salute della madre e dei cuccioli. Per sapere se la femmina è rimasta gravida si può eseguire un'ecografia addominale a partire dal 30° giorno.

L'esecuzione di una radiografia addominale a partire dal 40° giorno, è innocua per la madre e i feti e consente di sapere il numero esatto dei cuccioli. Anche i nostri animali possono avere complicazioni durante la gravidanza (infezioni, aborti, riassorbimenti, morte fetale) è quindi necessario eseguire controlli ecografici ripetuti durante i due mesi della gravidanza, iper monitorare la vitalità dei cuccioli e lo stato di salute della madre.
 La frequenza delle visite è stabilita dal medico veterinario curante tenendo conto della razza e dell'età dell'animale, di eventuali gravidanze già andate male, di patologie concomitanti della madre.

E' importante che il proprietario sappia di poter consultare il medico veterinario per qualsiasi dubbio in qualsiasi momento della gravidanza e soprattutto al momento del parto.
Il cane e il gatto hanno conservato l'istinto naturale che li aiuterà nell'espletamento del parto, ma non sono animali selvatici, hanno bisogno della nostra collaborazione.